Onorare I Vaisnava

di Sua Divina Grazia Srila Bhaktivedanta Narayana Gosvami Maharaja


Srila Narayana Maharaja: Qual è il modo corretto di pronunciare il nome del vostro gurudeva? Se gli state offrendo pranama, dovreste tenere la mano nella borsa japa e dire: "Namah om visnupadaya Krishna presthaya bhutale Sri Srimad Bhakti Prajnana Kesava Gosvami iti namine"? Qual è l'etichetta corretta? Tra le sessantaquattro suddivisioni della bhakti, le prime dieci sono per il guru. Ricordi quali sono?

Aranya Maharaja: Le prime quattro parti della bhakti sono: Sri Guru-padasrayah (prendendo rifugio ai piedi di loto di Sri Guru), Sri Krishna diksha-siksadi (iniziazione e ricezione di istruzioni spirituali), pritipurvaka guru-Seva (servire Sri Guru con amore ), e sadhu-marganusaranah (seguire il percorso dei sadhu).

Srila Narayana Maharaja: Se volete pronunciare il nome del vostro gurudeva con onore, direte "Kesava Maharaja" o "Bhaktivedanta Maharaja"? No; questa è un'offesa. Per dare il giusto onore, diciamo "Nitya-lila pravista om visnupada Sri Srimad Bhakti Prajnana Kesava Gosvami Maharaja," con le mani giunte e profondo rispetto. Se facciamo altrimenti, si tratta di un'offesa. E significa che non abbiamo alcun riguardo per gurudeva.

Questo stesso principio si applica per il sankirtana. Se il kirtana sta avendo luogo e invece di partecipare cantate sul vostro mala, state insultando il sankirtana. Quando cantate da soli, non è chiamato sankirtana. Se cantate con tutti i devoti abbiate riguardo verso tutti, altrimenti la bhakti andrà via.

Dovremmo cercare di seguire le prime dieci parti più importanti della bhakti, la principale delle quali è visrambhena guroh Seva. Si deve servire gurudeva, non solo con le parole, ma anche con le azioni, interiormente ed esteriormente, con ogni mezzo. Dobbiamo cercare di servire il nostro gurudeva ancor più di quanto serviamo Radha-Krishna coniugali, perchè ci ha dato la conoscenza di Krishna. Qual è il significato di visrambhena?

Madhava Maharaja: Con intimità.

Srila Narayana Maharaja: Con intimità, come un prana-bandhu.

Syamarani dasi: Come un amico del cuore.

Srila Narayana Maharaja: Come un caro amico, ma mantenendo onore e rispetto per lui. Quando serviamo un amico, è presente un po' di intimità. Al momento dobbiamo eseguire arcana-marga e servire con riverenza, non del tutto come un amico. Quando avanziamo, attraversando il territorio della vaidhi-bhakti, allora noi lo abbracciamo come un amico; altrimenti no. Siamo nella vaidhi-bhakti, quindi dobbiamo onorare sia il nostro diksa-guru che il siksa-guru.

Se si eseguono le altre membra della bhakti, ma non avete onore per i Vaisnava, allora tutto è rovinato. "Bimala vaisnabe, pajibe rati, Basana hoibe ksina."

[Srila Narayana Maharaja e i devoti cantano 'Bimala vaisnabe' di Srila Bhaktivinoda Thakura]

hari hari kabe mora ho'be heno dina,
bimala vaisnabe, rati upajibe,
basana hoibe ksina
antara-bahire, sama vyavahara,
amani manada ho'bo

Srila Narayana Maharaja: Voglio spiegare il significato di questo kirtana. Srila Bhaktivinoda Thakura sta pregando, "O Hari!" Hari significa Krishna. "O Krishna! O Hari!" Mahaprabhu prega anche, "O Hari!" Perchè Srila Bhaktivinoda Thakura è gaura-sakti, l'energia trascendentale di Sri Caitanya Mahaprabhu, anche lui prega, "Hari, Hari! O Mahaprabhu! Sacinandana Gaurahari! Nityananda! O Radha e Krsna! Quando sarò fortunato ad avere tale un giorno? Bimala vaisnabe, upajibe rati, Basana hoibe ksina. Quando avrò rati? " Rati significa molto di più di 'rispetto', e viene dopo sraddha, nistha, ruci, e asakti. "Quando verrà il giorno quando rati per i piedi di loto del Vaisnava apparirà nel mio cuore? In quel momento li onorerò e servirò.

Basana hoibe ksina. "A quel tempo tutti i desideri mondani andranno via." Due propensioni materiali scompariranno particolarmente, vale a dire la lussuria e la rabbia. La lussuria e la rabbia sono la radice di tutti i mali. Se queste due sono nel nostro cuore, il nostro cuore non può essere toccato dalla bhakti.

Antara-bahire, sama vyavahara. A quel tempo, internamente ed esternamente, la nostra mente e le azioni saranno le stesse. Il nostro comportamento sarà conforme ai nostri pensieri. Noi non eserciteremo alcuna doppiezza, ipocrisia, o politica. Amani manada ho'bo '. Abbiamo già spiegato in precedenza le parole, manada amani. Daremo rispetto agli altri in base al loro livello nella bhakti e penseremo "Io sono insignificante, non possiedo nessuna qualità."

Srimati Radhika è la più alta amante di Krsna, e tuttavia pensa, "Sono il più basso. Non ho amore ed affetto per Krishna." Vuole essere come i cervi, le nuvole, le mucche e così via, pensando che sono più avanzate di lei nella bhakti. Se non avete onore per i Vaishnava, e soprattutto per i puri Vaisnava, la bhakti non può mai venire. La sua ombra potrà venire, ma la pura bhakti non lo farà. Se la pura bhakti viene, non avrete voglia di essere onorati da nessuno. Sentirete genuinamente, "Io non sono onorabile. Io sono insignificante."

Krishna-sankirtane, sri-krishna-smarane, satata majiya ro'bo. Ovunque il vostro guru e i superiori siano presenti e stiano compiendo kirtana, dovreste essere tatastha, neutrali? Mai. Se siete neutrali, cantando "Hare Krishna, Hare Krishna" sul Japa Mala mentre il kirtana è in corso, questo non va bene. Dovreste essere assorbiti nel kirtana, e prendere parte in quel gruppo. Dovreste ballare e cantare come Mahaprabhu e diventare totalmente assorbiti in Krishna-smarana. "Quando verrà il giorno arrivi che io sarò così?"

E deher kriya, abyase koribo jivana japana lagi, sri-krsna-bhajane, anukula jaha, tahe ho'bo anuragi. Qual è il significato?

Pundarika Prabhu: In questa linea, Srila Bhaktivinoda Thakura sta desiderando che tutte le attività del suo corpo possano andare avanti da sole. "Così come si respira e non si deve prestare attenzione a questo aspetto, lascia che tutte le faccende del mio corpo e gli oggetti correlati siano portate avanti allo stesso modo, così da permettermi di essere semplicemente assorto nel bhajan."

Srila Narayana Maharaja: Che tutta la mia attenzione sia rivolta a nama-sankirtana, ricordando Krishna, senza due menti. Permettimi di impegnare la mia mente e tutto quello che c'è, in modo che il mio mantenimento diventi secondario e avvenga automaticamente.

Bhajaner jaha, pratikula taha, drdha-bhave teyagibo. Qualunque cosa facciamo che sia pratikula, cioè sfavorevole per bhakti, dovrebbe essere immediatamente respinto. Abbiamo così tanti desideri. Dobbiamo respingere con forza quelle attività che non sono favorevoli per la bhakti, e dovremmo adottare con tutto il cuore ciò che è favorevole.

Bhajite bhajite, samaya asile, e deha chadiya dibo. Continuando a compiere il bhajan, arriverà un momento in cui lascerò il mio corpo come un vestito, senza alcun dolore e senza pregare: "O Krsna, salvami, salvami. Sto per morire. O Krsna, io non voglio morire." Bhisma-Pitamaha lasciò il suo corpo molto felicemente. Era così qualificato che aveva ricevuto il vantaggio che non sarebbe morto se non avesse voluto. Ha lasciato il suo corpo perchè Krishna era lì davanti a lui, e lui è stato assorbito in Lui. Era come Srila Haridasa Thakura, anche noi dovremmo cercare di essere così.

Bhakativinoda, ei asa kori', basiya godruma-bane, prabhu-krpa lagi. Srila Bhaktivinoda Thakura prega: "Sono seduto in Godruma, cantando e ricordando con questa speranza. Sto aspettando la misericordia di Krishna e la misericordia di Godruma-Kunja-Pati Sri Caitanya Mahaprabhu. Rimango vivo solo nella speranza che la misericordia di Mahaprabhu verrà su di me. "

Vyakula antare, sada kande sangopane. "Con questa preghiera, Io piango costantemente."

I devoti dovrebbero essere come lui. Se non lo siamo, non possiamo avere la bhakti. Non siate attaccati ai desideri mondani. Bharata Maharaja era un devoto di così alta classe e aveva persino raggiunto rati-avasta, la bhava-bhakti. Lui cadde giù da lì a causa di qualche attaccamento, ma solo per tre vite. Srila Visvanatha Cakravarti Thakura ha spiegato che in realtà fu liberato, ma giocò il ruolo di essere attaccato per soddisfare il desiderio di Krishna. Nel nostro stadio, però, dobbiamo stare molto attenti.

Dovreste tenere lezioni su come praticare la bhakti. Spiegare l'Upadesamrta, il Manah-Siksa, gli insegnamenti di Rupa Gosvami, gli insegnamenti di Sanatana e la Raya Ramananda Samvad. Potete anche leggere la Prahlada-Charitra nel Bhagavatam, possiamo leggere il decimo Canto, dove vi è una certo tipo di siksa che spiega come entrare nella pura bhakti. Provate a seguire tutti gli insegnamenti in esso contenuti.

Il nostro obiettivo, servire Radha e Krsna coniugali e soprattutto diventare le dasi di Radhika, è molto alto. Il nostro obiettivo va bene, ma il modo di raggiungere il nostro obiettivo dovrebbe essere l'oggetto della nostra attenzione. Dobbiamo fare ciò che è favorevole secondo il nostro stadio, senza andare al di là di questo.

Cercate di dimenticare i vostri desideri mondani. Per i cinque o sei giorni che siamo qui, siate brahmacari e mostrate un buon carattere. Non andate ai ristoranti, qua e là. Non giocate a pallone. State attenti. L'orologio deve continuare per tre, quattro, cinque, o sei mesi. Capite cosa sto dicendo?

Aranya Maharaja: Se si dispone di un orologio, è necessario caricarlo. Se si carica l'orologio, continuerà a correre per tanti giorni. Gurudeva vuole ricaricare l'orologio di tutti in modo che compiano molto bene il sadhana-bhajana per almeno sei mesi o un anno, fino a quando i devoti si incontreranno di nuovo.

Srila Narayana Maharaja: Ci incontreremo ancora, e ricaricherò ancora i vostri orologi. io mio Gurudeva era solito farlo tre volte ogni anno.

Gaura premanande!

(Italia, 14 giugno 2001)

Bhaktiyoga.it

Un sito per la divulgazione e promozione della filosofia e della pratica del Bhakti Yoga in accordo agli insegnamenti della Cultura Vedica e della Tradizione Gaudiya Vaishnava.

Copyright
Privacy Policy

Missione

Pubblicare e diffondere in forma scritta e audio le vibrazioni sonore trascendentali emanate dai Maestri Spirituali realizzati nella tradizione del Bhakti Yoga iniziata da Sri Krishna stesso, nella Sua manifestazione come Caitanya Mahaprabhu (1486 dC).

Maha-mantra

Hare Krishna Hare Krishna
Krishna Krishna Hare Hare
Hare Rama Hare Rama
Rama Rama Hare Hare

Resta in Contatto